PROGETTO INFANZIA

Il modello proposto è quello di un vero e proprio “sistema di laboratori” che affronta, attraverso strumenti educativi innovativi e con un linguaggio adeguato all’età e al bisogno, tematiche connesse alla quotidianità, nonché i concetti di diversità ed integrazione.
Tra le metodologie rivolte all’infanzia, incentrate sullo scambio intergenerazionale ed interculturale, abbiamo sviluppato:

Il mondo  in un puzzle

Uno strumento ludico-grafico per stimolare il confronto interculturale attraverso la costruzione e la narrazione di storie biografiche ed autobiografiche. Una famiglia composta da 4 elementi, ciascuno dei quali potenzialmente proveniente da 6 etnie, per un totale di 72 pezzi (3 sottoparti per componente) da abbinare e mescolare. Offre varie soluzioni, tante quante le differenti possibilità di composizione delle tessere. Ogni soluzione è la base iconica che l’adulto utilizza per dare corpo alla narrazione. I racconti, incentrati su tematiche quali matrimoni misti, migrazione, adozione, affido, porteranno in una stanza storie, culture, colori e sapori di terre nuove. Un valido strumento educativo, un microcosmo narrativo per apprendere il macrocosmo della vita. Attraverso personaggi “semplici” e “comuni” si permette al bambino, se “protagonista”, di sviluppare una competenza autobiografica, se “spettatore” di affacciarsi alla finestra del mondo.

Gioco dell’oca  interculturale

Con il supporto del Gioco dell’Oca Interculturale ideato da G. Favaro abbiamo strutturato un percorso didattico-psicologico, rivolto al “gruppo famiglia”, per favorire momenti di reciproca conoscenza e accoglienza. Attraverso il colore delle diverse caselle e il linguaggio simbolico di alcune immagini, si passa dai racconti delle esperienze quotidiane dei bambini (presente), ai ricordi significativi della propria biografia (passato), alle attese, ai desideri, ai piccoli e grandi progetti che accompagnano la crescita e la caricano di emozioni (futuro).

C’era una volta… l’accoglienza!

Bambini (5-10 anni) e famiglie, vengono accompagnati dagli animatori in storie di fantasia riconducibili alla realtà delle emozioni e dei sentimenti. Viaggiando tra mondi nascosti, immaginati e reali si parla di accoglienza del diverso, di famiglia, di affido e adozione; del bisogno di casa, della magia e del suo calore, come luogo di affetti ed immenso laboratorio di relazioni.

Il mondo  in una stanza!

Per andare oltre i confini della nostra stanza, stimolati a decentrare il nostro punto di vista, ad ascoltare (attraverso la musica), a vedere (attraverso l’arte) e gustare (attraverso il cibo) la gioiosa varietà del mondo.

INSERIMENTO SOCIO-SCOLASTICO: LA BABELE DEI BAMBINI

In collaborazione con Ai.Bi. Amici dei bambini, predisponiamo un percorso di facilitazione all’inserimento scolastico, culturale e linguistico personalizzato, sia da un punto di vista dell’apprendimento proprio che dell’aspetto relazionale, a minori stranieri: adottati, di recente immigrazione, figli di expat. Diversi professionisti (docenti, educatori, psicologi, mediatori linguistici e culturali) attraverso l’utilizzo di materiali semplici, idonei ed innovativi e, grazie al coinvolgimento diretto delle famiglie dei bambini, costruiranno un progetto personalizzato volto all’adeguato sviluppo del bambino, non solo attraverso un corretto inserimento nell’ambiente scolastico, ma anche di un appropriato ed armonico sviluppo culturale e linguistico.

Prezzo 350€

CENTRO DI AGGREGAZIONE GIOVANILE

Uno spazio giovane, dinamico e accogliente volto a favorire l’inclusione sociale e lavorativa di giovani provenienti da contesti socio-culturali differenti attraverso percorsi psico-pedagogici, sociali e formativi volti alla valorizzazione del sé, del territorio e delle relazioni che si stabiliscono in e con esso. L'obiettivo centrale è quello di creare opportunità positive di crescita, prevenendo forme di disagio e fornendo un aiuto concreto nell'affrontare I problemi relativi alla sfera scolastica e familiare. La programmazione delle attività viene gestita dagli stessi ragazzi, vero motore del centro, con il supporto di una rete di operatori che offrono strumenti per l'organizzazione fertile del loro tempo libero, aiutandoli a scoprire potenzialità ed interessi e favorendo l'interazione nel gruppo e al di fuori di esso.